↑ Torna a Il Corpo Musicale

Storia

La nascita della Banda di GROSOTTO non ha un’origine storica ben definita; ci sono però numerose cronache sui giornali locali che testimoniano la sua attività.

Nel 1868, in occasione della Festa del Tiro a segno a Tiolo, la Fanfara di Grosotto accompagnò i tiratori al bersaglio, “..eseguì a brevi intervalli, diversi ben concertati pezzi…”.

Nel 1887 il cronista delle celebrazioni del IV Centenario del Santuario scrisse: “..nelle ore antimeridiane gran Messa solenne in musica e con banda nel Santuario…”.

Il 25 settembre 1892 partecipò al primo raduno bandistico provinciale, tenutosi a Tirano con 23 componenti diretti dal maestro Augusto Vairetti.

Banda fine 1800

 

Sulla tabella che riportava il programma si riescono ancora a decifrare alcuni nomi dei suonatori.

Ed è bello notare i tipici cognomi grosottini: Turcatti, Da Prada, Saligari, Dell’Acqua, Robustelli, Sala Danna, Tognoli…che si ripeteranno in seguito fino ai nostri giorni e che dimostrano come il piacere di suonare in banda venga tramandato da padre in figlio, di generazione in generazione.

Nel giugno del 1893 intervenne a Lovero per solennizzare l’insediamento del nuovo parroco don Giacomo Quadrio:”..fu una festicciola bella e commoventissima…” commentò il cronista.

Nella prima decina del ventesimo secolo non troviamo notizie.

Banda inizi 1900

 

Probabilmente ci fu una stasi, dovuta al grande flusso migratorio che i paesi della Valtellina hanno seguito in quei tempi verso stati extraoceanici e alla grande guerra.

L’attività musicale riprese intorno agli anni venti, lo testimoniano numerose fotografie.

“..Col giorno 3 gennaio 1920 è costituita fra i soci dei due preesistenti corpi musicali e nuovi elementi, la “BANDA UNIONE” avente per iscopo l’incremento della coltura musicale dei partecipanti e di contribuire mediante esecuzioni in pubblico e l’intervento a speciali cerimonie religiose, al decoro esteriore delle manifestazioni cittadine. Per la sua natura e per i suoi scopi l’istituzione e&grave del tutto aliena da ogni carattere politico …”

Banda 1980
Anche l’amministrazione comunale diede contributi economici non inferiori alle 2.000 lire; in compenso ogni terza domenica del mese la banda si impegnò a dare un concerto pubblico.

Le cronache pertanto continuano a testimoniare l’attività dell’associazione, che col passare degli anni cambiò nome, assumendo quello di “Corpo Musicale”.
In tempi recenti si diede anche un elegante divisa, mentre per diversi anni usava come segno distintivo solamente un “berretto”.

Si cercò di suscitare interesse fra i giovanissimi allievi promuovendo corsi adeguati, aprendo l’organico alle donne e a gente forestiera.

Banda 1997
Aumentarono i suonatori cosicchè vennero invitati ad acquistarsi lo strumento e le prove furono fissate bisettimanali.

Ebbe anche abili maestri quali Previsdomini, Valcepina, Richini, Trabucchi, Greco, Amedeo Pruneri.

Fra le occasioni più significative fanno spicco le seguenti: la visita al Santuario il 7 marzo 1926 di Sua Altezza Reale il Principe Umberto di Savoia, durante la quale la Banda eseguì bravamente dei motivi patriottici; nel 1933 partecipò vivamente alle grandi celebrazioni durante le quali il vescovo di Como, mons.Alessandro Macchi incoronò il simulacro della Vergine.

Simile cerimonia si rinnovò nel 1938.

La seconda guerra mondiale interruppe l’attività della Banda.

Carnevale Grosio

 

Nel 1948 una decina di trentenni: Da Prada Luigi, Tognoli Giacomo, Sala Crist Pietro, Trinca Rampelin Giovanni, Nolo Emilio, Nolo Giovanni, Zanni Giovanni, Da Prada Anselmo, Tognoli Eusebio, Della Rodolfa Vincenzo, Richini Roberto (maestro) hanno una voglia sfrenata di evadere dalla normale routine di duro lavoro e poche soddisfazioni, divertimenti ne esistono ben pochi.

Pensano così di unire le loro modeste esperienze musicali formano un piccolo gruppo di suonatori e vanno alla ricerca di un maestro che li indirizzi al perfezionamento della musica di gruppo.

Grazie a questa piccola banda si ha sempre un maggior entusiasmo, si cresce sia musicalmente, sia come numero di suonatori sino ad arrivare ai giorni nostri.

Nel 1970 la Banda riparte sotto la direzione del maestro Celso Previsdomini. A lui succederanno i maestri Angelo Trabucchi, fino al 1987, Amedeo Pruneri, fino al 2001, Vincenzo Pini, fino al 2010 ed infine Moreno Pozzi, attuale direttore del Corpo Musicale.

Carnevale Tirano

 

Doveroso ricordare pure i vari personaggi che si sono alternati al ruolo di Presidente: Colombo Robustelli, Luciano Tognoli, Fiorenti Silvia, Santino Da Prada (che si è impegnato a più riprese per un totale di circa 30 anni di presidenza, contribuendo instancabilmente alla crescita del gruppo), Antonella Tomerini (anche lei molto attiva e tenace nel portare avanti e innovare quanto creato dai suoi predecessori in tanti anni di vita dell’Associazione) e Mauro Saligari.

Attualmente il Corpo Musicale è composto da circa 25/30 elementi fra componenti ed allievi, rappresentato dal Presidente (nonchè componente) Simona Imperial e guidato dalla professionalità del maestro Fausto Corneo.

È sempre presente nelle manifestazioni civili e religiose di Grosotto: XXV Aprile, IV Novembre, celebrazione del venerdì Santo, del Corpus Domini, di Santa Cecilia e del Santo Natale.

Spesso rallegra anche sagre popolari nei borghi limitrofi, nelle feste di montagna e in paese.

Concerto Laghetto

 

Fra queste il Carnevale è sempre stata un’occasione di festa: vecchie fotografie testimoniano il gusto paesano di travestimenti nelle più strane fogge.

Grazie al costante impegno dei presidenti e dei consiglieri che si sono alternati nella direzione del gruppo bandistico si sono promosse numerose iniziative, feste, manifestazioni: Primavere musicali con la partecipazione di una decina di bande provenienti da tutta la Valtellina e dalla vicina Svizzera; partecipazioni alle Adunate degli alpini in diverse città d’Italia; uscite in località straniere(Svizzera).

È inoltre consuetudine degli ultimi anni l’esibizione del corpo bandistico in occasione di due concerti annuali (Concerto di Primavera e Concerto di Natale) al fine di promuovere l’Associazione e contribuire con costante impegno all’arricchimento culturale del nostro territorio.

Il carattere sociale del corpo musicale si evidenzia nell’organizzazione annuale di gite estese a tutti i giovani per stimolarli a una maggiore partecipazione alla vita di Banda.

Banda 2004

 

Si ringraziano tutti colori che si sono adoperati per la ricerca ed il reperimento di materiale che ha permesso questa ricostruzione storica.

LA RICERCA STORICA POTREBBE PRESENTARE LACUNE, ERRORI O IMPRECISIONI, CHIUNQUE ABBIA NOTIZIE, FOTO O TROVI ERRORI È PREGATO DI SCRIVERCI ALL’INDIRIZZO DI POSTA: banda@corpomusicalegrosotto.it

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>